Pubblicato da: Sadugo | 10 marzo 2011

LA POLITICA DI BLUEVILLE

– Phil?
– si?
– mi annoio
– si annoia signore?
– beh, non so se sia la parola giusta ma c’è qualcosa che non va
– signore, con tutto il rispetto, fa il sindaco da trent’anni, è normale  avere dei dubbi
– ….
– ….
– è qualcosa di diverso Phil, di più subdolo
– ….
– quant’è che non vengo contestato?
– anni signore, tutti a Blueville la amano
– converrai con me che la cosa è preoccupante
– dice?
– ….
– ….
– mi piacerebbe che la gente venisse sotto il municipio con le torce come ai bei vecchi tempi
– signore, lei fa il sindaco da trent’anni, non da duecento
– ….
– ….
– fa lo stesso
– ….
– comunque Phil, inutile che ti nasconda che non ho una buona opinione della gente, anzi, posso essere sincero con te
– ovviamente
– l’umanità è orribile, le persone, prese una ad una forse non sono neanche male, ma tutte insieme, Phil, formano un unica testa di cazzo gigantesca e incontrollabile, una specie di mostro che sta fagocitando il mondo
– sta aspirando al premio “filantropo ” della anno, signore?
– no Phil, mi sto solo guardando intorno e ripensando alla mia vita, e sai cosa ti dico?
– ….
– che non ho cominciato a fare politica per assecondare quell’enorme testa di cazzo, no, non l’ho fatto per questo
– ….
– ma da anni nessuno vieni più qui a dirmi che non faccio bene il mio lavoro, nessuno mi contesta, non è nato nessun comitato contro di me negli ultimi 6 anni, l’umanità è li fuori da qualche parte che sorride e condivide il mio lavoro, lo approva
– signore, non credo che
– Phil, fidati, la politica deve cambiare le persone, non assecondarle, non sto facendo bene il mio mestiere, e i sondaggi favorevoli ne sono la conferma
– ….
– ….
– ….
– ….
– si avvicini
– ….
– guardi laggiù, oltre la finestra, cosa vede?
– un vetro sudicio che mi fa pensare che dovremmo assumere una ditta di pulizie diversa
– diversa da quella di mio cugino?
– ….
– guardi laggiù, dietro la chiesa di Padre Finney, cosa vede?
– la collina di Blueville?
– esatto, la verde e brillante collina di Blueville dove i nostri antenati sono morti a migliaia per costruire la nostra civiltà
– ….
– dobbiamo infliggere un colpo mortale all’enorme testa di cazzo, dobbiamo togliergli quel sorriso beffardo dalla faccia, dobbiamo svegliare i nostri cittadini Phil, dobbiamo stuprare quella collina
– signore non credo sia una buona idea
– Phil, con tutto il rispetto, tu sei solo il nipote di Gertrud, la telefonista sexy della Pennuti e Piumati che siccome veniva a letto con me ho dovuto far assessore, ma che essendo del tutto incompetente su qualsiasi argomento mi ha costretto ad inventare un assurdo assessorato apposta per lei
– l’assessorato alla felicità?
– già, l’assessorato più stupido e inutile della storia Phil, e tua zia ha pensato addirittura che mi fosse venuta questa idea ispirato dalle sue qualità umanitarie
– signore, preferirei non ascoltarla quando ha questi rigurgiti di cinismo
– Phil, le farà bene ascoltarmi, mi creda, sarà come perdere la verginità, quella morale ovviamente, per quella vera mi sa che dovrà aspettare almeno altri 20 anni
– ….
– ….
– dobbiamo pensare a qualcosa di sensazionale, qualcosa che sconvolgerà i nostri cittadini
– sono sicuro che ha già in mente qualcosa
– in effetti ce l’ho, cosa ne pensi Phil di un inceneritore? un enorme, gigantesco, stupefaciente, metallizzato e colorato inceneritore?
– penso che vedremo le torce sotto il municipio
– esatto Phil! le torce!
– non sarebbe meglio un areoporto? o uno stadio per la squadra di football?
– non sono idee malvage, bravo Phil, ma dobbiamo trovare qualcosa che ci metta contro tutta la città, qualcosa di non giustificabile
– ….
– pensiamo Phil
– ….
– ….
– ….
– signore, che ne pensa di un enorme centro benessere?
– ….
– gestito da una multinazionale
– ….
– con un ampio parcheggio in cemento
– ….
– costruito da costruttori disonesti e finanziato da banche mafiose
– ….
– tutto eco insostenibile
– ….
– con prezzi inaccessibili per i nostri cittadini che si vedranno arrivare ricchi forestieri da tutte le parti a godersi la vista sulla loro collina verde mentre loro sguazzeranno nel desiderio e nell’invidia
– ….
– con hostess scortesi e arroganti
– ….
– Phil?
– si signore?
– quella zoccola di tua zia non ti rende giustizia!

Vincent Freeman

Annunci

Categorie