Pubblicato da: Sadugo | 4 ottobre 2011

Tutte storie Vincent Freeman

– Salve sindaco Kane
– ….
– mi accomodo?
– ….
– mi accomodo
– sono Outspan Foster della Storie Spa
– ….
– so che posso sembrarle la solita perdità di tempo, in effetti a vedermi sembro un rappresentante da studio medico; giacca, cravatta, 24 ore e tutto il resto, ma non è cosi, soprattutto perchè lei ha bisogno di me
– io?
– lei
– ….
– ….
– la sua perplessità è normale, mi creda, nessuno ha mai sentito parlare della Storie Spa, anche perchè tutto si regge su questo fondamentale principio, Storie Spa non esiste, non può trovarlo sull’elenco del telefono o su google, non può condividerci su facebook e sperare che qualcuno clicchi “mi piace”, no, non funziona cosi.
– ….
– siamo ovunque eppure non ci siamo
– ….
– siamo noi a decidere i clienti, siamo noi a sceglierci il lavoro
– ….
– ….
– signor..
– Outspan Foster
– signor Foster, non voglio essere scortese, non più di quanto non lo sia solitamente con i casi umani che vengono in municipio a chiederci contributi e favori, ma, esattamente, quando è che mi chiederà dei soldi?
– non glieli chiederò
– no?
– no, ma sarà lei che me li vorrà dare
– mi permetto di sorridere sarcasticamente, e ci tengo a sottolineare che sto sorridendo sarcasticamente, non vorrei che le sfuggisse
– come potrebbe? dopo 30 anni di politica sulla sua faccia potrebbe trovare spazio qualcosa di diverso dal cinismo?
– senta io…
– no,  lei ascolti me, le faccio una semplice domanda, diretta ma priva di insinuazioni, quanti soldi deve dare a Padre Barry pastore emerito della chiesa di Sullivan Street per costruire il museo della civiltà di Blueville, o meglio, per mantenere il suo appoggio politico?
– ….
– non si preoccupi, non sono un giornalista ne un poliziotto, risponda pure alla domanda
– ….
– sa la cosa buffa signor…?
– Outspan Foster
– la cosa buffa signor Foster è che 15 anni fa le avrei gridato in faccia di andarsene, le avrei detto che stava disonorando, non me, ma la politica con la P maiuscola fatta di legami con i propri cittadini virtuosi
– ma?
– ma mi spaventa non sentirne il bisogno
– ….
– ….
– e qua che arriviamo noi della Storie Spa. Lasci che le racconti signor Kane, quasi cinquant’anni fa c’era un sindaco qualsiasi in una cittadina qualsiasi che desiderava ardentemente che una ditta qualsiasi costruisse il nuovo ospedale della città su un terreno di proprietà della sua famiglia ma questa ditta aveva messo gli occhi su una collina verde vicino alla stazione, con una bella vista sulla città e con un prezzo molto più vantaggioso. Cosa avrebbe fatto lei al suo posto? Cosa avrebbe fatto un sindaco qualsiasi? Avrebbe dato una sacrosanta mazzetta per ottenere ciò che gli spettava ma cosi facendo avrebbe rischiato di sporcarsi le mani e rovinarsi la carriera
– ….
– ho fatto una pausa enfatica prima di dire: ed ecco che allora siamo arrivati noi. Abbiamo messo un certo Lee X con un fucile di precisione sulla collina verde, abbiamo aspettato che un John Y passasse con la sua decapottabile proprio nella strada oltre la staccionata e bang! cervella che saltano, sangue ovunque, grida, pianti e quella collina diventa un luogo su cui non è più possibile costruire
– ….
– abbiamo creato una storia che confondesse le idee, perchè questo è il nostro lavoro. La nostra organizzazione lavora da millenni nel mondo per questo, abbiamo creato leggende, aneddoti, eroi, avvistamenti di creature inesistenti, prodotti tipici locali in ogni parte del mondo, tutto per giustificare azioni ingiustificabili di Re e Monarchi prima, politici e governanti poi. Ed oggi sono qua per proporle il nostro prodotto migliore: LARK MIRROR 2.0. In ogni paese, anche il più piccolo e insignificante, esiste un santo, un condottiero, un partigiano o un impresa memorabile da commemorare dietro il quale le amministrazioni si nascondano per pagare voti e consenso a bisogno
– ….
– capisco il suo sgomento, è normale, per tutti è cosi la prima volta
– ….
– ….
– ….
– ….
– quanti soldi avrebbe dato a Padre Barry?
– migliaia di migliaia di euro
– per un museo di una civiltà mai esistita? Non le è venuta un idea migliore? questo è il massimo che ha saputo fare?
– ….
– sindaco Kane, 30 di politica e commette errori da principiante
– ….
– le offriamo Lark Mirror 2.0, alcuni agenti di Storie Spa si confonderanno tra i cittadini di Blueville, spargeranno una voce, una semplice diceria, che nel giro di qualche settimana diventerà patrimonio comune. Lei si ricorda di quando il suo concittadino di origini greche Anakis Fantanakis mise il suo piede profumato di feta sulla crosta lunare un attimo dopo Neil Armstrong?
– ….
– No? vedrà che tra qualche giorno dovrà sborsare diversi soldi per tirare su un memoriale che ricordi quella fantomatica impresa, con tanto di planetario, punto ristoro, oggettistica e bambini obesi con le mani impiastricciate di patatine fritte che fingeranno di essere interessati ai racconti delle loro maestre e che non vedranno loro di sputtanarsi tutta la paghetta di una settimana per comprarsi il portachiavi di Anakis Fantakis o il budino alla feta interplanetaria. E saranno stati i cittadini a chiederglielo, o meglio, i concittadini orgogliosi di Anakis Fantakis
– ….
– padre Barry continuerà a fare il suo nome nei suoi sermoni domenicali
– ….
– nessuno sospetterà che la sua amministrazione finanzia la chiesa di Blueville a scopi elettorali
– ….
–  e in città ci sarà un nuovo eroe
– ….
– Lark Mirror 2.0

Vincent Freeman

Annunci

Categorie