Pubblicato da: Sadugo | 23 marzo 2012

Elisewin Richmond parla dell’elettricità


in: Blueville in prima persona

La luce era andata via, all’improvviso siamo rimasti al buio, tutta Blueville senza elettricità.
Nessuna notizia, fuori una tempesta incredibile, all’inizio mamma ha detto a papà che sicuramente si era dimenticato di pagare le bollette, papà gli ha detto che non si ricordava che qualcuno gli avesse dato l’incarico di dover pagare le bollette di tutta la città, hanno riso.
Doveva essere colpa della tempesta, o di un fulmine.
Poi mamma mi ha detto di dormire, io le ho detto che non ci pensavo neanche di rimanere in camera mia al buio, che è assurdo se ci ripenso, perchè anche quando c’era l’elettricità ci stavo comunque al buio per dormire, e quindi non è poi così diverso, ma invece era diverso.
Poi papà ha acceso le candele in salotto, ha fatto finta di essere uno zombies e di volerci mangiare, abbiamo riso, mamma invece ha detto che dovevamo pensare a come sarebbe stato vivere senza corrente, niente più luce, niente più rumore, nessuna trasmissione noiosa alla tv, e poi ha detto che quando saremmo andati a trovarla in ospedale avremmo dovuto prendere una carrozza perché prima o poi sarebbe finita anche la benzina. Io le ho detto che avremmo comprato dei cavalli, mio padre mi ha corretto e ha detto che avremmo preso due ronzini per risparmiare. Mamma ha riso.
Abbiamo continuato a parlare, la notte sembrava non finire mai e fuori c’era il buio più nero che avessi mai visto, ogni tanto andavamo alla finestra a vedere fuori, ma fuori non si vedeva niente, anche la casa dei Freeman di là dalla staccionata sembrava scomparsa.
Poi io ho chiesto a mamma se credeva in Dio e se pensava che fosse arrabbiato con qualcuno per far piovere in quel modo, lei mi ha guardato come se fossi diventata grande da un momento all’altro, come se non avessi più solo dieci anni.
Però non mi ha risposto perchè mio padre ha detto che era tornata l’elettricità, ha soffiato via la luce arancione delle candele e dal viso di mia madre.
Io allora ho pensato che se Dio esisteva non doveva far tornare la corrente in un momento come quello perchè eravamo felici.

Elisewin Richmond

Annunci

Categorie